OCEAN AMBASSADOR

Lalo Saidy

Istruttore e fotografo subacqueo e ambientalista, Lalo sta lavorando per migliorare la percezione delle persone nei confronti dei grandi squali bianchi.
"Come istruttore subacqueo su una barca adibita alle immersioni con gli squali, incontro persone provenienti da tutto il mondo… Mi piace essere la persona che li aiuta a scoprire un mondo sommerso completamente nuovo."

Quando e perché hai cominciato a fare immersioni?

Ho iniziato nel 2004 e ho preso il brevetto perché mi stavo unendo ad una compagnia che filmava i grandi squali bianchi in Sudafrica. Ho fatto tutti i corsi in una cava e la mia prima immersione nell’oceano è stata a Shark Alley, al largo di Gansbaai, in Sudafrica. Da allora sono diventato dipendente dalle immersioni e ora sono istruttore subacqueo NAUI.

Qual è il tuo pesce guida (o mammifero / rettile) e perché?

Sono sempre stato attratto dal mare ed il mio animale guida è sicuramente il grande squalo bianco. Sono stato affascinato da loro da quando ho visto Jaws da bambino e vederne uno nel suo habitat era sempre stato nella mia lista dei desideri. Ora sono abbastanza fortunato da aver lavorato con loro per oltre 15 anni e in due località diverse, il Sudafrica e l’Isola di Guadalupe, e aver cambiato la percezione delle persone su questi meravigliosi abitanti del mondo sommerso attraverso la fotografia ed il cinema.

Come ti approcci ai non subacquei per entusiasmarli nell’imparare ad immergersi?

Ogni volta che ti tuffi dalla barca entri in un nuovo mondo in cui ogni immersione è diversa, sorprendente, colorata, pacifica e calma. A volte è il silenzio, la pace e la quiete sotto le onde. Ma soprattutto puoi trovare loro, gli squali. Quando li vedo sott’acqua c’è sempre qualcosa di nuovo che mi affascina. Una volta che inizi ad immergerti, ti appassioni sempre di più e dopo ogni immersione hai una nuova ragione per amarla, perché non sai mai cosa vedrai laggiù e come evolverà la tua esplorazione. E parte di questa storia è la possibilità di viaggiare in nuove località subacquee, incontrarsi e fare nuove amicizie in tutto il mondo.

Attrezzatura Aqua Lung preferita?

Adoro le mie mute umide Aqua Lung. Ho una 3 mm che uso per le immersioni in acque calde e una 7 mm per acque più fredde e mi mantiene piacevolmente al caldo anche durante immersioni più lunghe.

Ma soprattutto, Aqua Lung crede nella responsabilità ambientale ed è attiva nei progetti di conservazione per fare la propria parte per incoraggiare la protezione del nostro ambiente marino.

Cosa stai facendo per migliorare la salute dei nostri oceani? Hai qualche consiglio da dare a chi vuole rendersi utile?

Anche se non sono un biologo marino, ho trascorso gli ultimi 15 anni lavorando, filmando e fotografando grandi squali bianchi e squali Mako e affrontando i problemi di conservazione degli squali. Ho fondato una società chiamata This Is My Shark Life che organizza tour con gli squali e supporta aziende che si concentrano sul turismo eco sostenibile, gestendo il loro impatto ambientale, fornendo esperienze educative e, soprattutto, approcciando gli squali in maniera positiva. Sono anche un fornitore di contenuti per Sharks 4 Kids. Qui l’obiettivo è quello di educare le future generazioni sull’importanza degli squali e sulla conservazione degli oceani.

Il mio consiglio per chi si vuole rendere utile è quello di partecipare attivamente e capire come possiamo fare di più per proteggere i nostri oceani e ciò che vive in essi.

Segui le avventure di Lalo:

Link Rapidi